Sapete tutti che sono un cacciatore, questo dimostra il fatto che, la stragrande maggioranza della categoria si colloca al fianco delle istituzioni per la corretta gestione e salvaguardia della fauna. Il lupo e l'aquila reale sono i veri nemici del muflone; altri predatori, quali la volpe, ne cacciano occasionalmente i piccoli. Ricordo i movimenti ambientalisti del tempo ponevano l’accento su queste tematiche. Fax +39-0565.943007 Questo perchè la tecnologia utilizzata da Shiny prevede sistemi di aggregazione ed anonimizzazione dei dati che rendono già conforme alla normativa questo blog. Consentire la caccia allevando e introducendo la fauna per poterla sparare, e suddividere i cacciatori sul territorio. Naturalmente la “navigazione” è libera, mentre i commenti sono liberi ma moderati dai curatori del blog, ci affidiamo al buonsenso, all’educazione e all’intelligenza dei nostri visitatori. 48, 74). Isla de Elba, Stoppen Sie die Eradikation von Mufflons. Che vergogna che gli stessi funzionari di un parco decretino la fine di una specie di animali che oltretutto era stata importata all’Elba sempre per compiacere i cacciatori avidi di sangue e la federcaccia, sorta di associazione a delinquere, legalizzata dallo stato. la difesa del demanio civico dei Piani di Castelluccio di Norcia. Il tutto è stato accolto favorevolmente da AA.VV., Cacciatori e macellai perchè contestualmente si sta pensando di attuare una vera e propria filiera della selvaggina, da conferire in centri specializzati che, previo controllo sanitario, verranno poi commercializzati. Recent news. Ovviamente è tutto un business (più paghi = più cacci) che in altre Regioni come la Toscana è stato attuato per favorire l’interscambio di cacciatori con altre Regioni confinanti. Negli ultimi anni vi è stato un cambiamento nella gestione dell'ungulato a livello venatorio e non, visto che si è cominciata a considerare la presenza del selvatico alloctona nella penisola, nociva per gli altri selvatici autoctoni, in primis il camoscio delle Alpi, portando a problemi di convivenza. Forse questa diversità di opinioni è dovuta al fatto che viviamo in Regioni diverse e magari vediamo la caccia in modo leggermente diverso……, Bravo Pietro Pirredda! Il Gruppo d’intervento giuridico propone un progetto per il rientro degli animali: http://lanuovasardegna.gelocal.it/regione/2016/06/06/news/in-sardegna-i-mufloni-dell-elba-1.13613065. Al comma 3 dell’art. +39-0565.939331 ISOLA D’ELBA – Nel corso degli anni ’80 del secolo scorso alcuni esemplari di Muflone (Ovis aries musimon) vennero introdotti per scopi venatori sull’Isola d’Elba, nel Comune di Marciana. Mufloni dell’Isola d’Elba: è ora di ritornare a casa: http://www.tgregione.it/cronaca-regionale/mufloni-dellisola-delba-e-ora-di-ritornare-a-casa/, Bene toglieteli a noi e divertitevi voi, magari all’Elba abbiamo saputo gestirli meglio di come avete fatto voi e non vi va giù! Mobile +39 340 5133710 [7], Eradicazione del muflone dall'isola d'Elba, Parco naturale provinciale dell'Adamello-Brenta, https://www.sardegnaforeste.it/fauna/muflone, https://www.unionesarda.it/articolo/cultura/2017/08/30/il_muflone_icona_della_sardegna_il_dna_certifica_ha_4mila_anni-8-639043.html, https://ricerca.gelocal.it/lanuovasardegna/archivio/lanuovasardegna/2000/12/24/SK108.html, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Ovis_musimon&oldid=115697705, Errori del modulo citazione - citazioni con URL nudi, Collegamento interprogetto a WikiSpecies presente ma assente su Wikidata, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. It is divided into 8 muncipalities: Portoferraio , Campo nell’Elba , Capoliveri , Marciana , Marciana Marittima , Porto Azzurro , Rio Marina and Rio nell’Elba , altogether about 30.000 inhabitants. Gli ATC sono figli di una legge vecchia di 24 anni fa, nata in altri contesti storici e soprattutto in altri contesti ambientali! della Sardegna, parchi naturali "motori" di crescita senza "benzina", "Ciclone Cleopatra": acqua, dissestro idrogeologico, sangue in Sardegna. Ritengo però che il territorio non abbia bisogno di pubblicità se quello che qualcuno vuole è favorire il turismo venatorio nella mia/nostra TERRA. ), Testo unico dell'edilizia (D.P.R. (artt. Siamo in grado di gestirlo senza nessun carrozzone politico calato dall’alto. Rimbocchiamoci le maniche per difendere l'ambiente e il territorio della Sardegna! A fin di bene? Un animale creato dall’uomo che veste con le penne di una pernice (gli esempi riguardano tanti altri animali!). Ministro dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, This site is protected by reCAPTCHA and the Google. la legge Alfano ci rende "disuguali" rispetto al "principe": firma contro! Hide Map. da Il Tirreno, 3 giugno 2016 Stop at the Eradication of Mouflon  from Elba island . Modifica ), Mandami una notifica per nuovi articoli via e-mail. Vedasi in particolare art. Nel corso degli anni ’80 del secolo scorso alcuni esemplari di Muflone (Ovis aries musimon) vennero introdotti per scopi venatori sull’Isola d’Elba, nel Comune di Marciana. Arrêtez l'élimination de Mouflon. in Sardegna, piombo nel sangue e deficit cognitivi nel Basso Sulcis, portale malattie rare – Regione autonoma della Sardegna, lo "strano" inquinamento di Quirra, la salute, la giustizia, alterazioni del d.n.a. Se si tratta di promuovere l’eco turismo con la scoperta di tradizioni, la cucina e luoghi incontaminati, sono d’accordo. della Sardegna, piano regionale delle attività estrattive (P.R.A.E.) Sardegna n. 29/1998 e s.m.i. Governo Monti, due pesi e due misure. PORTOFERRAIO — Alessandro Torlai, presidente dell' Associazione Irriducibili Liberazione Animale, in una nota spiega il progetto attivato per salvare i mufloni dell'Elba dallo sterminio.Un primo gruppo sarà catturato e portato sull'Amiata. Stop alla Eradicazione del Muflone dall' Isola D' Elba. Ritengo che una corretta gestione come sta facendo il parco e l’atc non implichi tutti i problemi sollevati. Lo scorso 30 maggio 2016 il Consiglio direttivo dell’Ente parco nazionale dell’Arcipelago Toscano ha deliberato un atto di indirizzo finalizzato alla predisposizione di un piano di completa eradicazione del Muflone dall’Isola d’Elba. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 24 set 2020 alle 20:34. Sono stati coinvolti il Ministero dell’Ambiente, la Regione autonoma della Sardegna, la Comunità territoriale della Corsica, la Regione Toscana, l’Istituto Superiore per la Ricerca e la Protezione Ambientale (I.S.P.R.A. I Mufloni dell’Isola d’Elba  Condannati a morte. [1] la popolazione originaria e autoctona sardo-corsa è specie faunistica tutelata dalla direttiva n. 92/43/CEE sulla salvaguardia degli Habitat naturali e semi-naturali, la fauna e la flora (allegati B, D), dalla Convenzione di Berna (1979, allegato III), dalla legge n. 157/1992 e s.m.i. Île d'Elbe Detener el erradicación de los Muflones. (artt. Follow Gruppo d'Intervento Giuridico onlus on WordPress.com, gruppodinterventogiuridicoweb.com/2020/11/15/lo-…, gruppodinterventogiuridicoweb.com/2020/11/14/com…, piano paesaggistico regionale della Sardegna – normativa e cartografia, "La colata", un libro contro la speculazione edilizia (sulle coste) in Italia, l'Agenzia della Conservatoria delle coste della Sardegna, la sua "storia" e le sue prospettive, privatizzazione del demanio marittimo sui litorali italiani, abusivismo edilizio, speculazione immobiliare: Baia delle Ginestre story, stop alla speculazione edilizia sulla baia di Piscinnì, Ingurtosu, Piscinas, Costa Verde: favole e cemento, speculazione immobiliare mediante i campi da golf, speculazione immobiliare mediante il "nuovo" piano paesaggistico, la speculazione sul litorale di Rimigliano, "Finestre sul Paesaggio", convegno su ambiente, pianificazione, legalità. Purtroppo, nonostante molti siano ottimisti, compreso voi Grig, la discussione che si sta avendo in Regione per il recepimento del Piano Faunistico Venatorio Regionale e conseguentemente, la divisione del territorio regionale in 17 ATC (Ambiti Territoriali di Caccia), per come è avvenuto in altre Regioni, ivi comprese quelle a statuto speciale, porterebbe un notevole numero di cacciatori in questa Regione. Negli ultimi decenni, grazie all'attività dell'ex ente foreste della Sardegna, sono state effettuate numerose reintroduzioni nelle aree in cui era scomparso. Riguardo l’informativa sulla Privacy e sui Cookie (c.d. I contenuti inseriti in questo blog sono frutto di esperienze dirette o tratti da fonti di informazione pubbliche. In the middle is mostly flat. Concludo sottoscrivendo la frase di Pietro Pirredda…”Regioni diverse e magari vediamo ( e viviamo!) Reportage sulla speculazione immobiliare lungo le coste della Sardegna (2013), il "piano paesaggistico dei sardi", un'operazione spregiudicata e deleteria per l'ambiente della Sardegna, ricorso contro lo "stravolgimento" del piano paesaggistico regionale della Sardegna, La Giunta Pigliaru revoca definitivamente lo stravolgimento del P.P.R. Grazie a voi per esservi subito mobilitati. Non abbiamo bisogno di recinti. Al massimo se ve ne è in esubero la si regali ai bisognosi! Qui le maggiori minacce sono rappresentate dal bracconaggio, dall’allevamento ovino allo stato brado e dal randagismo. Appennino Umbro-Marchigiano, una selva di pale eoliche? Nei maschi spesso è presente una "sella" bianca sul dorso, assente nelle femmine, che sono di colore marroncino. ), legge quadro regionale sulle aree protette (l.r. For this reason Elba offers several beautiful depths to discover. Senza nessuna Pieta'. la caccia in modo leggermente diverso……”, M.A., prendi esempio da Pietro, non esser logorroico sul tuo “pallino” unico e prova a spender due parole sui Mufloni, visto che questo é l’argomento dell’articolo . Lo iosto (acronimo di Ibrido Ovino Sardo Tutelato all'Origine) è l'incrocio (fertile) tra la pecora sarda e il muflone; la sua carne è molto apprezzata per il sapore. ), normativa sul vincolo idrogeologico (regio decreto n. 3267/1923 e s.m.i. diritto all'obiezione di coscienza "venatoria": fuori i cacciatori dal mio terreno! Spero che la Vs. proposta sia accolta e se cosi sarà, sarò felice di vedere, fotografare/filmare gli animali quando verranno liberati nella nostra Isola ed in Corsica. The east side is the most geologically ancient part of the Island, today mostly hilly. le legge ritorna un po' a esser uguale per tutti, grazie alla Corte costituzionale, la proposta riforma costituzionale per favorire i peggiori farabutti, riforma della giustizia, pretesa di impunità: l'Italia in ostaggio. l'offensiva istituzionale contro i demani civici della Sardegna e la risposta ecologista. Certi Presidenti di associazioni venatorie sono già in prima linea su TG e quotidiani per promuovere l’evento…… I Mufloni dell’Isola d’Elba Condannati a morte. Contestualmente ieri mi è capitato di vedere uno dei tanti disegni di legge di modifica della Legge Regionale 23/98 a firma LAI (consigliere Regionale in lista SEL). Pur essendo animali da pascolo, che si nutrono soprattutto di erbe, i mufloni, così come anche le capre, sono in grado di mangiare un po' tutti gli alimenti di origine vegetale. Non dicono nulla contro l’eradicazione? In questo spazio virtuale si rispettano le regole comuni di Netiquette, ossia le buone maniere generalmente osservate nelle comunicazioni in Rete. L’adozione di questo piano servirà a questo: industrializzare un’attività sentita culturalmente dai sardi, con la distruzione di una risorsa a scapito di tutti (cacciatori o meno) così come è avvenuto nel resto d’Italia con la gestione faunistica degli ATC. Abbondanza di Cinghiali, Volpi e Cornacchie in ogni dove, a scapito di altra fauna più debole. la prima impresa italiana, la Mafia s.p.a. come l'Amministrazione regionale Cappellacci butta i nostri soldi, Mario Monti, premier contro la crisi economico-sociale. ), normativa regionale sulla caccia (l.r. Il combattimento spalla a spalla è meno violento, poiché gli animali si spingono reciprocamente con le corna incrociate. I.S.P.R.A., Linee guida per la gestione degli Ungulati, 2013), mentre in Corsica si stimano 400-600 esemplari, presenti soprattutto nelle riserve naturali di Bavella e di Asco. L’associazione Gruppo d’intervento giuridico onlus propone la cattura e il trasferimento dei capi in Sardegna, dove l’ungulato è specia autoctona: “Sarebbe un ritorno a casa”: http://iltirreno.gelocal.it/piombino/cronaca/2016/06/03/news/mufloni-no-all-eradicazione-e-si-al-trasferimento-di-massa-1.13595636, da Greenreport, 3 giugno 2016 Quando ricorrono ai cozzi con la testa, i due maschi si dispongono frontalmente, sbuffando ed agitando la testa, fino a quando, quasi all'unisono, prendono una breve rincorsa e saltano l'uno contro l'altro con un violento impatto, il cui rumore può essere sentito anche a grande distanza: le grandi corna e le forti ossa craniche e del collo proteggono l'animale da lesioni ossee. Per adescare più clienti l’ambito usufruirà delle politiche commerciali concesse dalla legge. Eradicate i mufloni con la scusa che danneggiano le colture…invece tutte quelle costruzioni edili, ville e alberghi che erodono la costa elbana, quelle invece non danneggiano l’ambiente….Sono i mufloni a danneggiare l’ambiente! Il Gruppo d’Intervento Giuridico onlus ritiene che il piano di trasferimento dall’Elba e reintroduzione dei Mufloni in Sardegna e Corsica possa venire incontro alle varie esigenze e, soprattutto, alla salvaguardia di una delle più caratteristiche e rilevanti specie selvatiche del Mediterraneo. Il muflone predilige gli ambienti aperti in aree collinari, spesso con presenza di aree rocciose dove potersi rifugiare in caso di pericolo; tuttavia si è adattato a una grande varietà di habitat, dalle foreste di conifere ai boschi di latifoglie, raggiungendo anche altitudini di 1500 m. Si tratta di animali diurni e dalle abitudini gregarie: le femmine con i piccoli vivono durante tutto l'arco dell'anno in grosse greggi, mentre i maschi giovani formano gruppi separati e meno consistenti numericamente, di solito composti da animali della stessa età. ), legge quadro nazionale sulle aree protette (legge n. 394/1991 e s.m.i. XXII campagna anti-bracconaggio della L.A.C. Mobile +39 340 5133710 Per gestire territori così grandi e far quadrare i bilanci, occorreranno tanti soldi. Un vero e proprio ritorno a casa. Così è avvenuto anche sull’Isola d’Elba, dove – dopo l’adozione di diversi piani di cattura o abbattimento selettivo eseguiti negli anni scorsi – vi sarebbero tuttora 500-600 esemplari, con vari effetti negativi su vegetazione e colture agricole. i gravi rischi di smantellamento del diritto penale ambientale. 30/01/1993 http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/1993/02/15/093A0764/sg ), Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente Sardegna (A.R.P.A.S. Elba. Giornate a scelta, possibilità di creare pacchetti sulle tipologie di caccia ecc. A tal proposito è emblematico il caso dell'isola d'Elba.[5]. che impone una densità venatoria di 19,5 ettari teorici a cacciatore, potrebbero accedere almeno 90.000 cacciatori da fuori Regione. Nelle numerose aree dove la caccia è vietata, si vedono i risultati, sono sotto gli occhi di tutti. Nov 9, 2016 at 6:00 AM – Nov 21, 2016 at 9:00 AM UTC+01. Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. 13 del Codice della Privacy, si invita alla consultazione della pagina web http://www.shinystat.com/it/informativa_privacy_generale_free.html. ), Codice dei beni culturali e del paesaggio (decreto legislativo n. 42/2004 e s.m.i. I conflitti tra i maschi vengono normalmente risolti con cozzate frontali delle corna o con combattimenti spalla a spalla, generalmente senza che gli sfidanti si procurino lesioni gravi, grazie alla forte ritualizzazione del processo. Facciamo i seri! Contestualmente, sottolineo il fatto che a breve a Macomer ci sarà una 1° Fiera della caccia e della pesca. Il GrlG: no all’abbattimento: http://www.geapress.org/animali-in-emergenza/mufloni-isola-delba-il-grlg-no-allabbattimento/68374, da Greenbook, 3 giugno 2016 Solamente in Sardegna, dove vivono attualmente più di 6000 capi, il muflone è ancora specie protetta. macchia meditarranea (ginestre, olivastri, cisto). Comments. Il visitatore di questo blog potrà negare il proprio consenso all’installazione dei cookie di ShinyStat modificando opportunamente le impostazioni del proprio browser o cliccando sull’apposito link per attivare l’opt-out: 8 luglio 2003), normativa nazionale sugli usi civici (legge n. 1766/1927 e s.m.i. L'articolo non è stato pubblicato, controlla gli indirizzi e-mail! di un loro diritto, uno dei pochi in una terra dove si respira povertà, usufruire dei territori dove sono nati e cresciuti.

muflone isola d'elba

Maurizio Casagrande Anni, Monte Alben Da Vertova, Album Q4 Prezzo, Gormiti Che Miti, Nada - Senza Un Perché, Capricorno Segno Zodiacale Caratteristiche, Una Volta Ancora Testo Originale,